Verifiche di Sicurezza Elettrica: la nostra soluzione a tanti problemi

Verifiche di Sicurezza Elettrica: la nostra soluzione a tanti problemi

Un aspetto fondamentale nel mondo del lavoro è la sicurezza degli operatori e degli esterni che entrano nei luoghi operativi.

Il settore sanitario è ben esposto a rischi sia per gli uni che per gli altri e ci sono molte normative a riguardo che ne disciplinano l’operatività.

Nel campo delle apparecchiature biomedicali ed elettromedicali, c’è da tener conto che ci sono dei rischi che riguardano la parte elettrica dei dispositivi.

Infatti, in caso di contatti diretti o indiretti di persone con un apparecchio che presenta delle anomalie elettriche, queste possono andare incontro a macroshock o microshock con conseguenze di tetanizzazione muscolare, arresto della respirazione, fibrillazione ventricolare e ustioni.

Per scongiurare questi rischi entra in gioco la norma IEC EN62353, che fornisce le linee guida e le misure di protezione che devono esserci in un apparecchio in servizio al fine di limitare gli effetti di una corrente elettrica su un paziente, su un utilizzatore o su chiunque altro sia nelle vicinanze.

Le prescrizioni relative alla sicurezza elettrica nelle strutture sanitarie sono, inoltre, più stringenti che in altri settori, poiché c’è un’alta concentrazione di strumentazione elettrica e la presenza sia di materiali e prodotti infiammabili, sia di pazienti ricoverati con difficoltà di deambulazione.

La normativa impone così di eseguire le Verifiche di Sicurezza Elettrica sia all’atto dell’installazione e del collaudo dell’apparecchiatura, sia in caso di interventi tecnici che potrebbero alterare le condizioni di protezione elettrica, sia in maniera periodica. 

Queste ultime devono essere effettuate a cadenza semestrale, annuale o biennale in base al tipo di strumentazione in questione e a seconda che abbia parti applicate o meno al paziente.

In base a quest’ultima condizione ci sono anche diversi limiti e parametri da andare a testare e misurare.

Per una struttura sanitaria mantenere in ordine e in conformità tutta la strumentazione elettrica ed elettronica sotto l’aspetto delle verifiche di sicurezza elettrica periodiche è molto complesso. In mancanza di attestazioni delle verifiche periodiche e quindi di non ottemperanza agli obblighi di legge previsti dal Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro 81/08, i responsabili penalmente o i datori di lavoro vanno incontro all’arresto da 3 a 6 mesi o a pesanti ammende.

Lavorando nell’ambito sanitario e della strumentazione biomedicale da 40 anni sappiamo bene quali sono i problemi delle ingegnerie cliniche, dei direttori e responsabili sanitari dei laboratori privati o dei direttori service delle aziende fornitrici e ce ne facciamo carico impegnandoci per risolverli in maniera professionale.

Offriamo infatti la soluzione a questi problemi avendo strutturato un sistema di calendarizzazione interno delle verifiche periodiche in grado di poter garantire alle strutture sanitarie o alle aziende fornitrici la nostra gestione totale e autonoma di queste programmazioni. 

Un altro vantaggio che offriamo è mettere a disposizione dei clienti il nostro database dei rapporti di intervento, in modo da essere velocemente reperibili eventuali documenti smarriti; questo significa poter contare in qualsiasi momento della documentazione necessaria che attesti la conformità agli obblighi di legge.

Leggi e scarica gratuitamente il nostro Volantino VSE

 

Per saperne di più o per richiedere un preventivo contattaci tramite questo form, ti rispondiamo entro 24 ore o visita il sito mythras.it!

 

MYTHRAS

Contattateci pure per dubbi, chiarimenti o semplici quesiti

Condividi questo post